La SAKKA TEN 2014, un’esperienza coinvolgente

LA SAKKA TEN 2014, UN’ESPERIENZA COINVOLGENTE

di Roberto Bezzi

Quando il 21 Giugno 2013 mi è arrivata dal club Bonsai ATABS la comunicazione che eravamo stati contattati dalla Nippon Bonsai Sakka Kyookai Europe per organizzare la “SakkaTen Autumn Trees 2014” non avevo la minima idea di cosa si trattasse: una mostra di Bonsai, un laboratorio per imparare a lavorare le piante, un convegno con relazioni su tecniche e filosofia bonsai, un incontro fra appassionati per scambiarsi idee e consigli, un mercato a tema o una festa autunnale in piazza? Essendo un socio “principiante” non ne avevo mai sentito parlare, ma era chiaro che fosse una cosa importante, visto che dovevamo iniziare a prepararci con un anno e mezzo di anticipo.

Nei mesi successivi ci sono stati due eventi che mi hanno fatto iniziare a capire la vera importanza dell’associazione Sakka: il primo è stata una lezione che Edoardo Rossi ha fatto al nostro club, il secondo è stata la visita alla collezione privata di Lorenzo Agnoletti, se questi due incontri mi hanno emozionato in modo così profondo come potrà essere un evento che anche questi maestri stanno aspettando con trepidazione? Sicuramente sarà una cosa da non perdere.

7-11-2014

Finalmente giunti all’avvicinarsi dell’evento ho iniziato a fare pubblicità in internet sperando di convincere qualche amico a venire a vedere la mostra a Fiesole, mai mi sarei aspettato di ricevere messaggi e richieste di amicizia da tutta Europa: io, che ancora sogno di avere il mio primo bonsai, ricevevo commenti e consigli da parte di professionisti, maestri e amatori come se fossi stato uno di loro, questo mi ha spinto a lavorare per i preparativi con ancora più entusiasmo.

La mostra l’hanno vista in molti, ma in pochi abbiamo vissuto in piazza Mino di Fiesole il giorno precedente all’evento, arrivai la mattina presto, era piovuto e vidi che la piazza era vuota e triste, tutto sembrava immobile in attesa della festa che ci sarebbe stata il giorno successivo, ma forse quello immobile in attesa ero solo io.

null

Più tardi, mentre ero da solo nella sala che stavamo preparando per la mostra, arrivò una persona, si presentò come “un socio di Genova” e mi disse che sarebbe stato felice di aiutarci a preparare la mostra: con la diffidenza che abbiamo noi fiorentini per le persone sconosciute risposi forse anche in modo piuttosto freddo che non avevamo bisogno di aiuto, lui mi disse che comunque si sarebbe messo da una parte e sarebbe stato a disposizione in caso di necessità, questo modo di fare riservato e modesto mi è rimasto nel cuore, e chiedo scusa a Santino che poi si è dimostrato un vero amico, uno di noi.

07-11-2014

Per quattro giorni Fiesole è stato il centro di una attività meravigliosa, c’erano tre distinti luoghi pieni di vita: la sala della mostra dove tanti appassionati, ma anche tanti cittadini semplicemente amanti delle cose belle hanno ammirato le meravigliose piante esposte, dalla parte opposta la sala dove venivano fatti i convegni e le dimostrazioni tecniche da parte di maestri, istruttori e docenti, e nel mezzo la piazza, dove i visitatori potevano ammirare e comprare piante, vasi, attrezzi e dove i commercianti, fra loro più amici che concorrenti, erano felici di poter unire la loro passione per l’arte bonsai con il lavoro che facevano.

sakka ten

Cosa è stata la “SakkaTen Autumn Trees 2014”? Una mostra di Bonsai? Un laboratorio per imparare a lavorare le piante? Un convegno con relazioni su tecniche e filosofia bonsai? Un incontro fra appassionati per scambiarsi idee e consigli? Un mercato a tema? O una festa autunnale in piazza? E’ stata tutto questo ed anche molto di più, da questo congresso ho imparato tante cose, ho conosciuto nuovi amici con la mia stessa passione ed ho vissuto giornate indimenticabili.

La mostra l’hanno vista in molti, ma in pochi abbiamo vissuto in piazza Mino il giorno successivo all’evento, dopo che anche il tempo era rimasto bello per i quattro giorni della manifestazione, quasi come per dirci di aver contribuito al successo, il martedì si era rimesso a piovere e la piazza era nuovamente vuota, ma questa volta non era triste, come me sembrava soddisfatta ed orgogliosa di aver fatto parte di tutto questo, questa volta era immobile perché ripensava ai giorni appena conclusi.

Sono onorato di aver contribuito a tutto questo ed anche a nome del gruppo ATABS di Firenze ringrazio la Nippon Bonsai Sakka Kyookai Europe per averci dato questa opportunità, la città di Fiesole ed i suoi amministratori per averci accolto con entusiasmo, gli sponsor che ci hanno aiutato credendo in quello che facevamo, i maestri, istruttori, interpreti e tutti coloro che hanno contribuito a fare convegni e dimostrazioni, i proprietari delle bellissime piante esposte, i commercianti presenti in piazza Mino e tutti i visitatori che hanno fatto di questo evento una grande festa.